mercoledì 14 settembre 2011

Una piccola perla del Fracanzano


L'opera,una Santa Maria Egiziaca, si trova oggi all'interno della Certosa di San Martino a Napoli. C.Fracanzano fu abile allievo del De Ribera e fratello del più stimato Francesco (quest'ultimo fu maestro del grande Salvator Rosa).
A differenza del De Ribera, Cesare approda ad una pittura più stesa e accarezzata, priva di quegli ispessimenti materici che si registrano in molte opere del De Ribera, soprattuto la produzione devozionale della sua prima parte della carriera.
La Santa viene ritratta in meditazione con la compagnia di un bellissimo angelo la quale profilatura è tipica del Fracanzano. L'ambientazione fortemente scurita permette a Cesare di accarezzare i corpi con il tenue digradarsi della luce.
Santa Maria Egiziaca fu una prostituta pentitasi dopo il viaggio di pellegrinaggio a Gerusalemme, luogo in cui decise di cambiar vita e recarsi nel deserto a fare l'eremita cibandosi di radici bacche ed erbe.
In effetti la troviamo qui raffigurata in una visione mistica, mentre alla sua destra giace il piccolo brano di natura morta, molto probabilmente il suo pasto; un cibo che la santa non degna di sguardo pur di adocchiare la sua fonte di ispirazione mistica.
L'opera si trova nella Certosa di San Martino a Napoli, e dovrebbe essere collocarsi cronologicamente intorno al 1630 (lo suppongo non avendo trovato documentazioni a riguardo).

Martin_oig

Nessun commento:

Posta un commento